Riflessologia a Pinerolo e Moncalieri

volantino a-01.jpg

Liberi dai malanni invernali con i rimedi naturali

RIMEDI NATURALI CONTRO IL FREDDO

Per combattere con efficacia i malanni di stagione, possiamo ricorrere ai rimedi naturali. Intramontabili, efficaci e senza effetti collaterali

Gli sbalzi di temperature a cui è soggetto l’organismo in questo periodo, possono essere la causa dei primi raffreddori e dei fastidiosi mal di gola. Per combattere con efficacia i malanni di stagione, possiamo ricorrere ai rimedi naturali. Intramontabili, efficaci e senza effetti collaterali. Ho rispolverato alcuni consigli utili “della nonna”, mai banali e scontati quanto spesso ignorati. Vediamoli insieme:

Per aiutare la termoregolazione della pelle, l’abbigliamento ideale è quello “a strati” e scegliamo tessuti in fibra naturale. Non dimentichiamo di proteggere la gola con pashmine e foulard colorati. Anche se la moda impone le gambe siano nude, anche durante la stagione fredda, conviene adottare degli accorgimenti strategici, come indossare collant effetto nudo ma comunque di gradevole impatto visivo, a prova di occhio esperto. Le calzature invernali dotate di plateau, sono quelle che isolano meglio il piede dal freddo. Se ciò non fosse sufficiente ci ha pensato la tecnologia con le solette termiche, a prova di temperature glaciali o quelle più naturali, in lana di pecora.

Curare l’alimentazione è fondamentale. Sono solita ricordare che il sistema immunitario si rinforza attraverso un’alimentazione varia ed equilibrata, ricca di verdura e frutta di stagione. Fare il pienone di vitamine e minerali è il vero segreto per godere di ottima salute tutto l’anno. Eliminiamo dunque dalla tavola, piatti ricchi di intingoli, fritture, carboidrati raffinati, dolci, zuccheri, carni e formaggi eccessivamente grassi. Questi ultimi aumentano la produzione di materiale mucolitico che si traduce facilmente in catarro e costipazione.

L’autunno è anche il periodo giusto per fare rifornimento di castagne, funghi, mele, kiwi e arance. Via libera a spremute e centrifugati aggiungendo al nostro “beverone della salute” frutta e verdura sapientemente scelta.

Infine, non devono mancare i frutti a guscio e del buon pesce ricco di omega.

Gli sbalzi di temperature a cui è soggetto l’organismo in questo periodo, possono essere la causa dei primi raffreddori e dei fastidiosi mal di gola. Per combattere con efficacia i malanni di stagione, possiamo ricorrere ai rimedi naturali. Intramontabili, efficaci e senza effetti collaterali. Ho rispolverato alcuni consigli utili “della nonna”, mai banali e scontati quanto spesso ignorati. Vediamoli insieme .

Leggi tutto BN_22_Rimedi naturali contro il freddo

Il Meliloto, ghirlandetta di campagna….

Ottimo rimedio della natura

Fitonews

Melilotus officinalisIl Meliloto (Melilotus officinalis L.) è considerato uno specifico sintomatologico dell’insufficienza venolinfatica in grado di determinare un miglioramento del ritorno venoso e della circolazione linfatica. I componenti del fitocomplesso (cumarina, flavonoidi, ecc.) sono in grado di aumentare la resistenza capillare, diminuire la permeabilità della parete vascolare e migliorare l’ossigenazione dei tessuti. A tutto ciò si aggiungono proprietà antiinfiammatorie e antiedematose. È stata rilevata, inoltre, un’accelerazione del processo di cicatrizzazione. Le indicazioni terapeutiche principali sono, pertanto, i disturbi della circolazione venosa, quali emorroidi, insufficienza veno-linfatica, stasi linfatica, varici e ulcere varicose, tromboflebite (profilassi).La pianta manifesta anche azione antispasmodica (cumarina): è indicata pertanto nelle turbe digestive minori e nelle forme lievi di insonnia.
Scriveva il dottor H.Leclerc (1935): “… l’infuso al 5%, di un aroma profumato assai gradevole, mi ha sovente fornito buoni risultati nell’insonnia del bambino, dei vecchi … assunto dopo i pasti facilita il lavoro…

View original post 324 altre parole

L’intelligenza emotiva

Controllare le emozioni. come? Perché?

L’intelligenza emotiva o EQ (emotional quotient), è semplicemente la viva capacità di percepire, di controllare e valutare le proprie emozioni e quelle di chi ci circonda. Alcuni esperti ritengono che spesso l’EQ di una persona supera il suo quoziente intellettivo QI in termini di successo e determina come se la cavera’ in termini di rapporti sociali.

Mentre non è ancora chiaro se l’intelligenza emotiva può essere appresa o se si tratta di una caratteristica innata, le persone con alta consapevolezza emotiva generalmente evitano le seguenti azioni e comportamenti:

1. Non lasciano che i loro sentimenti vaghino incontrollati.

Secondo lo psicologo e autore Daniel Goleman, uno dei pionieri degli studi sull’intelligenza emotiva, la consapevolezza di sé è una delle cinque caratteristiche principali di coloro che hanno un alto EQ. In sostanza, le persone emotivamente intelligenti hanno un alto livello di consapevolezza circa le loro emozioni e sentimenti e sono in possesso…

View original post 895 altre parole

Dietetica e nutrizione nella medicina tradizionale cinese (parte 2).

Un po' di mondo

Eccoci giunti alla seconda puntata sulla conferenza dedicata alla Dietetica e la Nutrizione nella Medicina Tradizionale Cinese a cui ho assisisto alcune settimane fa. Qui trovate la prima parte e qui un  post precedente.

Il Qi.

Il primo concetto in cui si imbatte chi si avvicina alla Medicina Tradizionale Cinese o anche solo alle ginnastiche o alle arti marziali cinesi è quello del Qi (pronuncia ci) ovvero del soffio vitale che ci accompagna dal concepimento fino alla morte. Secondo la medicina cinese il Qi circola in una rete di meridiani che sono gli stessi su cui lavorano l’agopuntura, i massaggi, il daoyin,  la riflessologia etc… Anche se la medicina occidentale ancora non li riconosce, ci sono studi che iniziano a dimostrare l’esistenza dei meridiani (per approfondire potete consultare qui, qui e qui). La corretta circolazione del Qi è sintomo di buona salute, mentre le malattie verrebbero originate da…

View original post 609 altre parole

SCOPRI COME REGOLARE ENERGIA ED EMOZIONI IN 5 MINUTI

Di grande utilità

Pianetablunews provvisorio

Il Jin Shin Jyutsu è un’antica tecnica terapeutica Giapponese che chiunque può applicare su se stesso allo scopo di riequilibrare l’energia e le emozioni attraverso la stimolazione dei meridiani che passano dalle dita delle mani.

La tecnica è semplice e si può attuare ovunque.

L’articolo continua nel nuovo indirizzo:http://www.pianetablunews.it/?p=21733

View original post

Fiori di Bach

Una terapia naturale e vibrazionale è quella con i fiori di Bach.
Semplicemente leggiamo cosa scrive in merito Cinzia Zedda.

Cinzia Zedda Naturopata "Consultant"

I fiori di Bach funzionano molto bene ma si devono usare con la consapevolezza che essi non lavorano al posto nostro.
Dobbiamo essere consapevoli e volere il cambiamento.
I risultati migliori si vedono quando non si mettono in rilevanza le aspettative ma si evidenzia invece la volontà di superare “il problema o l’ostacolo” in questione, affrontarlo e lasciarlo andare.
I fiori di Bach sono uno spiraglio di luce e di apertura dentro noi stessi.

Diversamente l’assunzione dei fiori perde il significato della terapia floriterapica richiamando il trattamento medico :” prendo la medicina e passa il malessere”.

La floriterapia funziona in modo diverso.

E’ un accettazione del problema.

E’ un lavoro interiore il cui ruolo è quello di sfogliare la stratificazione creata dai numerosi  condizionamenti, traumi e blocchi emotivi.

Fatto ciò si arriva al cuore vivo della propria essenza.

La guarigione, il miglioramento, la presa di coscienza dei propri limiti liberati nella…

View original post 120 altre parole

Curare l’acne mangiando

Alimentazione per l’acne: quali cibi assumere

A cura di Cinzia Zedda, Naturopata Iridologa

L’acne è il peggior nemico degli adolescenti e di chiunque li abbia avuti. I brufoli non rappresentano solo un problema estetico ma è una problema da non sottovalutare. Per minimizzare l’acne (più dal punto di vista estetico), ci si arrangia cercando di mimetizzarla come si può, utilizzando creme cosmetiche o fondotinta coprenti che si limitano a mascherare il problema  più che a risolverlo.

I trattamenti curativi con applicazione locale si rivelano efficaci ma solo nel breve periodo. Vediamo insieme le strategie migliori, le cause e gli alimenti che ci aiutano a combattere in modo definitivo l’acne.

>  Che cos’è l’acne e chi interessa

>  Le cause dell’acne

>  L’alimentazione in caso di acne

Il limone tra i cibi contro l’acne

Limone contro l'acne

 

Che cos’è l’acne e chi interessa

L’acne non è un problema tipicamente adolescenziale e si manifesta con caratteristiche differenti a seconda di età o sesso. Dunque identifichiamo fra le varie forme, l’acne giovanile (o acne volgare), l’acne rosacea, quella follicolite, la periorale (da considerarsi più come una forma di dermatite) e quella invece causata dall’utilizzo di farmaci.

L’acne giovanile si forma perché il sistema endocrino è in fase di sconvolgimento e perdura fino al momento in cui l’equilibrio ormonale si stabilizza. Questo processo ha una lunghezza che varia da soggetto a soggetto. Le predisposizioni famigliari e costituzionali insieme ai fattori ambientali influiscono in modo differente su ciascuna persona. L’acne giovanile si presenta con una pelle impura (comedoni o punti neri), brufoli e cisti. Il fenomeno spesso non è circoscritto solo al viso ma si estende anche su altre zone più vaste come il petto e la schiena.

L’acne rosacea è chiamata anche acne tardiva. Colpisce in effetti in età matura con un arrossamento della pelle del viso intorno al naso e sulle guance, meglio definita come couperose. Accompagna l’infiammazione dei follicoli la presenza di pustole.

La follicolite può avere cause molteplici. Può derivare da un’irritazione dei follicoli o da un infezione di tipo batterico o dopo una terapia antibiotica.

L’acne periorale è più una dermatite che un‘acne vera e propria. È solitamente temporanea ed è generalmente un’intolleranza a sostanze cosmetiche o a dentifrici.  L’assunzione di farmaci pesanti e per lungo periodo può dare fenomeni di  saturazione che l’organismo spurga per via cutanea con pustole diffuse tu tutto il corpo.

Le cause dell’acne

L’acne è considerato erroneamente un problema estetico invece che un sintomo da valutare attentamente e da approfondire. L’uso in eccesso di cosmetici ad effetto coprente o di prodotti scadenti o inadeguati tendono a infiammare i follicoli e a peggiorare il problema.

Il solo trattamento cosmetologico con creme e lozioni è un palliativo non risolutivo. Può essere, invece, affiancato a terapie mirate.

Le cause come abbiamo già accennato sono di varie origini. È bene approfondire dunque il problema in modo adeguato. Per gli adolescenti ma anche e soprattutto per le donne di qualsiasi età bisogna valutare un possibile dis-equilibrio ormonale.

Spesso a un fegato intossicato e a un intestino che non lavora a regime si deve dare una revisione anche dell’alimentazione che svolge come sempre un ruolo determinante per il miglioramento dello stato di benessere dell’organismo.

Puoi approfondire tutte le cause e i rimedi naturali contro l’acne

Acne, cure e rimedi naturali

Alimentazione per l’acne

Gli alimenti che non devono mancare sono:

  • Argilla verde ventilata è un buon rimedio da bere a digiuno la mattina in acqua tiepida. Ha la proprietà di pulire l’organismo dall’interno. È insapore e inodore, gradevole dunque da bere.
  • Limone: il suo succo spremuto fresco e bevuto a digiuno con un bel bicchiere di acqua tiepida o a temperatura ambiente è una valida alternativa che può sostituire l’argilla. In questo modo si agisce sull’intestino e sul fegato. Come si è visto, queste sono due condizioni necessarie per il miglioramento dell’acne.
  • Probiotici. Queste sostanze sono estremamente utili per la pulizia e il buon funzionamento dell’intestino. Di riflesso agiscono sulla pelle regalando un volto pulito e luminoso.
  • Malva. Una buona tisana di questo fiore ha un’azione decongestionante e lenitiva. È possibile bere la tisana  fino a quattro tazze al giorno e si può fare anche un impacco da tamponare direttamente sulle zone infiammate.
  • The verde. Il the verde è uno dei rimedi principi per la risoluzione del problema. Si può bere come infuso o meglio sarebbe assumere delle capsule titolate al 96/in epigallocatechinegallato.
  • Omega tre. Lasciamo da parte il cibo spazzatura, fritti e carni grasse e buttiamoci sul pesce. Il salmone, il tonno, lo sgombro e altri pesci ancora, sono ricchi di omega tre a vantaggio della  nostra salute e del benessere della pelle.
  • Il germe di grano, l’olio extra vergine d’oliva, la frutta secca come le mandorle e le nocciole, le erbe aromatiche come la salvia (ha un buon effetto anche sul regolamento ormonale) e il timo, l’uovo e alcuni cereali sono ricchi di  vitamina E. Questa vitamina è conosciuta anche come la vitamina della pelle. E’ un buon antiossidante e ci difende dai temuti radicali liberi.
  • Fruttaverdura fresca e di stagione. Non devono mai mancare sulla nostra tavola vegetali in gran quantità insieme alla frutta. Le verdure e la frutta, saziano, aiutano la funzionalità dell’intestino, puliscono il fegato e grazie alla presenza in alcuni di essi di fitormoni agiscono anche sull’asse ormonale per il suo equilibrio. In più assumiamo vitamine e minerali che rinforzano il sistema immunitario.
  • http://www.cure-naturali.it/alimentazione-per-l-acne/4369

Allergie in agguato: dieci regole per proteggersi

Terracina Social Forum

Dal sito Internet http://www.econewsweb.it/it/2015/03/31/allergie-in-agguato/#.VRuzcuGrAgd

ALLERGIE IN AGGUATO: DIECI REGOLE PER PROTEGGERSI

di Rossella Cravero

Tempi duri per l’esercito degli allergici, i mesi di marzo e aprile restano il periodo più insidioso per un milione e mezzo di bambini e ragazzi con allergie nasali e pollinosi. Quando cipressi, mimose, ulivi, parietarie e graminacee rilasciano i loro pollini il fenomeno allergie subisce un’impennata.

Difendersi da questo male di stagione si può, a cominciare dai vaccini. “Le allergie – sottolinea Alessandro Fiocchi, responsabile di Allergologia del Bambino Gesù – si combattono efficacemente con la iposensibilizzazione specifica, disponibile sia nella tradizionale somministrazione sottocutanea che per via sublinguale. Per evitare il riaffacciarsi dei sintomi è necessario prevenire con farmaci che impediscano al polline respirato di infiammare le mucose. Le cure dovranno poi essere continuate per tutta la stagione di esposizione. Sapendo a cosa si è allergici è inoltre possibile pianificare i tempi della terapia e…

View original post 259 altre parole

Vitamina K un aiuto naturale contro il declino cognitivo

Terracina Social Forum

Dal sito Internet http://www.greenstyle.it/vitamina-k-un-aiuto-naturale-contro-il-declino-cognitivo-144725.html

VITAMINA K UN AIUTO NATURALE CONTRO IL DECLINO COGNITIVO

di Francesca Fiore

Consumare regolarmente verdure a foglia verde potrebbe rallentare il declino della facoltà cognitive, in particolare grazie alla presenza della vitamina K. A dimostrarlo è uno studio della Rush University Medical Center, che verrà presentato al meeting annuale della American Society for Nutrition.

La vitamina K è molto importante per il nostro organismo: aiuta a gestire la coagulazione del sangue, previene la calcificazione delle arterie, protegge le ossa, ha effetti anti infiammatori. La capacità di prevenire gli stati infiammatori delle cellule cerebrali è fondamentale per evitare il declino cognitivo: la vitamina K è essenziale per la sintesi di alcuni grassi che proteggono i nervi.

Questo tipo di vitamina si trova in diversi alimenti: nelle verdure a foglie verdi come biete e spinaci, nella senape, nei carciofi, nei cereali e anche in alcuni prodotti caseari.

View original post 325 altre parole

Frutta e verdura: allerta pesticidi, riducono la fertilità maschile

Terracina Social Forum

Dal sito Internet http://www.greenstyle.it/frutta-e-verdura-allerta-pesticidi-riducono-la-fertilita-maschile-144904.html

FRUTTA E VERDURA: ALLERTA PESTICIDI, RIDUCONO LA FERTILITÀ MASCHILE

di Francesca Fiore

Consumare frutta e verdura trattata con pesticidi può causare problemi alla fertilità maschile. A dimostrarlo è uno studio Dipartimento di nutrizione ed epidemiologia della Harvard T. H Chan School of public health di Boston.

Il team di ricerca, che ha pubblicato lo studio su “Human Reproduction”, ha analizzato un campione di 155 uomini dai 18 ai 55 anni di età con problemi di fertilità. Ogni soggetto, seguito per un periodo di 18 mesi, ha tenuto un diario della dieta ed è stato sottoposto a un monitoraggio della quantità e qualità dello sperma.

Secondo i dati chi assumeva più di una porzione e mezza al giorno di frutta e verdura, con elevati livelli di pesticidi, aveva il 49% di spermatozoi in meno rispetto a coloro che erano abituati a mangiarne meno di mezza…

View original post 223 altre parole

A piedi nudi sul’erba

La società in cui viviamo, l’ambiente in cui viviamo spesso sono alieni al nostro corpo, alla nostra natura. Siamo arrivati al punto in cui possiamo addirittura fare a meno di muoverci, se lo desideriamo. Camminare, che fino a qualche decennio fa era la nostra prima forma di movimento, la nostra naturale forma di locomozione, è diventato oramai un optional. Anzi, nella migliore delle ipotesi è considerato esercizio fisico da compiere per un’oretta al giorno.

Le tante “distrazioni” di tutti i giorni

Per l’uomo era naturale camminare o correre in media dagli 8 ai 12 km al giorno, cosa che oggi sembra impossibile per la persona media ed è considerato normale solamente da chi pratica sport a medi-alti livelli.
Allo stesso modo anche il nostro sperimentare il mondo è cambiato notevolmente. Invece di guardare gli ambienti in cui ci troviamo in modo tridimensionale ed usare la nostra visione periferica, siamo per la maggior parte del tempo focalizzati su di un singolo punto, sia esso il cursore del computer, un televisore o la parte posteriore della macchina davanti a noi.

Siamo costantemente bombardati da suoni e rumori che ci impediscono di sentire ed ascoltare davvero. Nascondiamo la nostra pelle da freddo, caldo e sole molto più del necessario. Mascheriamo moltissimi odori naturali con profumi chimici e molte volte tossici.
Siamo circondati da ambienti resi sterili e composti da materiali sempre più sintetici, finti. Ciliegina sulla torta, rinchiudiamo fin da piccolissimi i nostri piedi, principali strumenti con cui sperimentare il mondo, e ci dimentichiamo di cosa voglia dire averne due, se non quando ci fanno male o ci creano disagio fisico.

Una vita un po’ troppo ovattata

Non prestiamo più attenzione alla nostra naturale fisiologia e alle regole della natura; ritmi circadiani sballati, giorno quando è notte e notte quando è giorno, jet lag e ritmi di lavoro che puniscono i nostri corpi come mai prima d’ora nella storia dell’umanità.
La lista potrebbe continuare a lungo ed è una provocazione per iniziare a farvi riflettere e rendervi consapevoli del paradosso in cui ci troviamo nella nostra quotidianità. Abbiamo semplificato la nostra vita ovattando l’ambiente circostante e delegando sempre di più la percezione degli elementi a strumenti esterni.

Così facendo abbiamo rinunciato al nostro istinto e, di conseguenza, i nostri corpi non devono più “combattere” per adattarsi e vincere le sfide dell’ambiente naturale Stiamo perdendo la nostra natura e due delle cose più preziose che abbiamo: i nostri sensi e la nostra capacità di muoverci e, dato che essi sono strettamente legati e fondamentali per la nostra salute, stiamo rinunciando al nostro benessere.

Osservandoci da questa prospettiva, iniziamo a realizzare quanto la mancanza di movimento rappresenti anche una forma di mancanza di vera esperienza sensoriale. Passare la maggior parte del tempo seduti non solo vi porterà ad atrofia fisica, ma anche ad atrofia sensoriale e, di conseguenza, a problematiche cognitive, di attenzione, di concentrazione e addirittura di identità.

Il movimento non è facoltativo!

E allora qual è una soluzione per iniziare a riprendersi il proprio benessere? Come possiamo iniziare a ri-scoprire i nostri corpi, i nostri sensi? Iniziate dalle piccole cose, che piano piano vi renderete conto che, in fondo, tanto piccole non sono:

  • Camminate il più possibile scalzi in casa. Non avete idea di che regalo vi starete facendo sia in termini di riscoperta sensoriale che di benefici al vostro corpo.
  • Fate degli “snack di movimento” all’interno della giornata. Fissate la sveglia ogni mezz’ora e prendetevi due minuti per alzarvi dalla sedia, camminare, sgranchirvi, accovacciarvi… Usate la vostra creatività a seconda delle possibilità che avete in quel momento.
  • Sedetevi a terra quando siete a casa, invece di utilizzare sedia e divano.
  • Giocate con i bambini come se foste bambini, se ne avete l’opportunità. Per chi ha un figlio, un fratellino o un nipotino, questo sarà facile da fare. Per gli altri, fatelo dentro casa, tornate bambini per un attimo. Gattonate, sedetevi a terra, rotolate
    Divertitevi a riscoprire gesti che abbiamo dato per scontati ma che scoprirete essere fondamentali.
  • Massaggiatevi, toccatevi, accarezzatevi.

Cercate quanto più possibile di stare all’aperto e di muovervi e vedrete che piano piano non potrete più farne a meno!
Vi sentirete meglio, molto meglio, e innescherete un circolo virtuoso che vi riporterà a riacquisire il vostro benessere e la vostra natura di esseri umani.

“Colui che nasconde i suoi mali non si aspetti di poter esser curato.” (Proverbio Etiope)

Scritto da Daniele Vecchioni

tratto da gruppomacro.com

L’energia delle emozioni decide la salute degli organi. Ecco come comprenderle

Complotti

La medicina tradizionale cinese considera che tutte le malattie e le sofferenze fisiche di origine interna nascano dallo squilibrio delle emozioni. Il taoismo, la cui filosofia è alla base dell’energetica cinese, individua cinque emozioni primarie collegandole ai principali organi interni: la gioia al cuore, la collera al fegato, la paura al rene, la tristezza al polmone, il pensiero ansioso alla milza. Questa classificazione non è arbitraria, le emozioni si manifestano nel corpo in maniera fisiologica essendo necessarie alla vita e all’equilibrio degli organi stessi, ma possono manifestarsi in maniera patologica creando degli squilibri:

il cuore si apre in un clima gioioso, ma la troppa gioia fa palpitare il cuore e sconvolge il plesso solare;

la collera può essere una valvola di sicurezza per salvaguardare l’integrità del fegato, ma la rabbia in eccesso lo danneggia;

la paura ci stimola ad agire con prudenza conservando l’energia nei reni, ma se sproporzionata e…

View original post 873 altre parole

Rassoda glutei e addominali in 12 minuti!

Le donne lo sanno...life-styling

Translate/Ubersetzen/Traducere/Traduire

scale-403585_1280

Passate le feste,visto che ho messo sù un po’ di peso , mi sono detta parecchie volte : ” da domani inizierò a fare sport’‘. Si , ma bisogna vedere quale domani???  Eh bene penso che sia arrivato il momento di” quel domani”. Voglio iniziare lentamente, ma lavorando di più le parti critiche, ovvero ” glutei e addominali”. Lo so, è una cosa che accomunà un po’ a tutte noi, quindi mettiamoci a lavoro ragazze! Basta trovare 12 minuti nella nostra giornata e penso che ne valga proprio la pena….E ricordatevi  che la perseveranza è la madre dei risultati!!!

View original post

Genova ZEN…a San Valentino

 

Fiera Benessere Genova
Mostra-mercato dedicato al Benessere Naturale, alle Discipline Olistiche e agli stili di vita sostenibili.

Genova capitale per la terza volta e per tre giorni  del benessere naturale.

Presso i Magazzini del cotone congressi del Porto antico di Genova potrai trovare  tutto  ma proprio tutto dedicato al benessere .

Quindi tieni a mente queste date:13-14-15 FEBBRAIO 2015……Passa un San valentino diverso, più bello , più speciale e in salute!

VENERDì 11 APRILE 2014

ore 15-16 | “CAM: la formazione professionale del professionista della salute e del benessere e le opportunita’ di lavoro per giovani laureandi e laureati”, prof.ssa Claudia De Rosa, Direttrice e CEO dell’Istituto Vis Vitalis.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 15-16 | Conferenza: “Pranic Healing… Arte e scienza di guarigione” – Relatore Luisa Bazzanella.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO

ore 15-16 | SOSTENUTE DAL PAVIMENTO PELVICO: laboratorio esperienziale per conoscere il pavimento pelvico, rivitalizzarlo e rinforzarlo. A cura dell’ostetrica Adele Moncagatta.
AREA bamBInO – MODULO 8 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 16-17 | IL TAMBURO DELLO SCIAMANO RENDE UNICI. La forma più importante sonora dell’uomo, il tamburo sciamanico, storia del tamburo di nuova generazione Thamaak con prove esperienziali in sala: verranno suonati i corpi attraverso le loro vibrazioni, a cura di Mauro Giulianini Thamaak, Sciamano italiano.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO
    Scheda appuntamento

ore 16-17 | CONFERENZA: “BIODANZA E PRINCIPIO BIOCENTRICO”, a cura di LA VITA AL CENTRO A.S.D.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 16-17 | LABORATORIO: FAVOLE TEO & BEA® DI PASQUA! a cura di Francesca Podestà, autrice Progetto Educativo Teo & Bea®.
AREA bamBInO – MODULO 8 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 16-18 | Numerologia Applicata, una strada di autoconoscenza: imparare a leggere la data di nascita e riconoscere i talenti, le sfide e le potenzialità presenti nel nostro cammino quotidiano, a cura di Sotantar S.K., formatore ed insegnante di Yoga per Il GIardino Blu.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO

ore 17-18 | IL THAI MASSAGE UNA “NUOVA” PROFESSIONE CHE ARRIVA DA MOLTO LONTANO…, a cura di Shivago Thai Massage School Italia®
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 17-18 | PRATICA: “Yoga e Stagioni”, con Micaela Rossi – A.S.Y.E.
PALCO AREA GIARDINO – ZEN MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 17:30-18:30 | L’ACQUA PRIMA E DOPO LA NASCITA: proiezione di filmati per far comprendere l’importanza dell’acquaticità in gravidanza e dopo il parto. A cura dell’ostetrica Emanuela Rocca.
AREA bamBInO – MODULO 8 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 18-19 | Pratica di Ascolti Profondi – La presenza nella quiete naturale, condotta da Franco Mignone – Accademia Italiana Shiatsu Do®
Pratica meditativa accompagnata dal suono che porta ad un rilassamento profondo.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 18-19 | “Meditazione e armonia psicofisicospiritualesociale”, con Alberto Roti – A.S.Y.E.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 18-19 | PRATICA DI GRUPPO: “BIODANZA E LA GIOIA DI VIVERE”, a cura di LA VITA AL CENTRO A.S.D.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 18 | Mini conferenza sull’astrologia per parlare del “capodanno astrologico”, insieme ad un aperitivo con pizze e torte salate in omaggio per i lettori.
Stand Funny Vegan – MODULO 8 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 19-20 | “Tango argentino, meditazione dinamica”, con Marcella Oppezzi e Alberto Roti – A.S.Y.E.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 19-20 | Pratica di Yoga della Risata – condotta da Eva Provedel, insegnante certificata della Dr. Kataria School of Laughter Yoga — Sessione di gruppo: risate e respirazione per coltivare la giocosità e lo spirito della gioia.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 19-20 | Conferenza: “Qualità della vista, qualità della vita: “la sfida dei mezzi digitali” come mantenere la salute dei vostri occhi”, relatrice Dottoressa Laura Canepa.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO

 

SABATO 12 APRILE 2014

ore 10-11 | Workshop: Ho-Hoponopono “La trasmutazione delle memorie”, con Pierpaolo Cipolla – Associazione Meridiana.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 10-11 | Dimostrazione: riprogrammazione posturale “Noi allo specchio”, a cura di Paola De Benedetti.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 10:30-12 | MASSAGGIO INFANTILE: un momento di coccole e contatto tra i genitori ed il loro bambino dove si imparerà il massaggio dell’addome, al torace e quello per dare sollievo in modo naturale alle coliche gassose. Un piccolo assaggio di quella che è la grande arte del massaggio al bambino con l’ostetrica Elisa Casazza, insegnante AIMI.
AREA bamBInO – MODULO 8 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 11-12 | TAI CHI CHUAN: equilibrio di un’arte in movimento, condotto da Roberto – Accademia Italiana Shiatsu Do®
PALCO AREA GIARDINO – ZEN MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 11-12 | Workshop Arti in Movimento: “Il tocco emozionale in Riflessologia del piede Metodo Zu”, con Paola Malinverni – Associazione Meridiana.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 11-12 | Pratica di Yoga Nidra – Lo yoga del sonno. Un rilassamento profondo, condotta da Patrizia Sannino – Accademia Italiana Shiatsu Do®
Pratica di attenzione e consapevolezza che porta ad un profondo rilassamento.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 11:30-12:15 | “Fiori di Bach e costellazioni”, con la Dott.ssa Laura Strazzeri.
Stand Scuola Superiore di Naturopatia e Floriterapia – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 12-13 | Workshop: “Il percorso consapevole”, con Anna Zanelli e Fabrizia Frigerio – Associazione Meridiana.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 12-13 | Conferenza: “IL PIEDE CI PARLA-ASCOLTIAMO LA SUA VOCE” – Riflessologia plantare metodo W.Fitzgerald.
Associazione DAO La Via delle Discipline Orientali e Olistiche – Riflessologia plantare, palmare – Gabriella Cerato Tel.: 338/9548425
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO

ore 12-12:30 | ESERCIZI DI AMORE INCONDIZIONATO RENDE FORTI. Quando il puro amore riesce a trasformare le coscienze, crea l’assoluto benessere, l’esperienza di ricevere amore incondizionato sperimentandolo dal vivo, a cura di Mauro Giulianini Thamaak, Sciamano italiano.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO
    Scheda appuntamento

ore 12:30-13 | Dimostrazione di Tai Chi Chuan – Qi Gong accompagnata dal tamburo di Mauro Giulianini Thamaak, con Chiara Lavezzari – ITCCA Italia.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento     Guarda il video dell’esibizione 2013

ore 13-14 | Conferenza: “Pranic Healing… Arte e scienza di guarigione” – Relatore Luisa Bazzanella.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO

ore 13-14 | Pratica di Yoga della Risata – condotta da Eva Provedel, insegnante certificata della Dr. Kataria School of Laughter Yoga — Sessione di gruppo: risate e respirazione per coltivare la giocosità e lo spirito della gioia.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 13-14 | Conferenza: “SAI COSA SPALMI SULLA TUA PELLE?”, a cura della Dottoressa Adriana Rossi per Ringana.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 14-15 | Workshop Arti in Movimento: “Massaggio ayurvedico – Sperimenta le tue mani”, con Patrizia Cordone e Anna Zanelli – Associazione Meridiana.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 14-15 | CONFERENZA: “BIODANZA E TERZA ETA’”, a cura di LA VITA AL CENTRO A.S.D.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 14-15 | Workshop: Tai Chi Chuan e Chi Kung Biospirali® “Riconoscere il proprio centro “, con Paola Malinverni – Associazione Meridiana.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 15-16 | CONFERENZA: “Quanto ti segna un sogno”, a cura della Dott.ssa Rosella, Latella Psicologa Psicoterapeuta Autrice Docente della Scuola Superiore di Naturopatia.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 15-16 | PRATICA: “Yoga: Mantra, Mudra e Pranayama”, con Micaela Rossi – A.S.Y.E.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 15-16 | Sat Nam Rasayan, “L’arte della cura”: Tutti possiamo aiutare gli altri a guarire. Il SNR insegna come usare correttamente la nostra presenza per risolvere o attenuare problemi sui piani fisici, mentali ed emotivi, a cura di Sotantar S.K., formatore ed insegnante di Yoga per Il GIardino Blu.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO

ore 15-16:30 | REIKI IN GRAVIDANZA: Un momento bellissimo di comunione e di sensazioni intense che fluiscono fra la mamma e il nascituro, dove la futura mamma percepirà, in stretto contatto col bambino, emozioni e percezioni preziose.  A cura dell’ostetrica e maestra Reiki Giovanna Micalizzi.
AREA bamBInO – MODULO 8 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 16-16:45 | “La casa di paglia”, con Simone Azaghi.
Stand Scuola Superiore di Naturopatia e Floriterapia – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 16-17 | Pratica di Hatha Yoga, condotta da Elisabetta Salviati – Accademia Italiana Shiatsu Do®
Lezione di Yoga Classico- Sequenza Dinamica e Respirazione Profonda – Asanas e Rilassamento.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 16-17 | CONFERENZA: “La salute dall’acqua di casa: Proprietà dell’acqua alcalina nella prevenzione delle malattie e nel rallentamento dell’invecchiamento.”, a cura del Dr. Ivan Dus.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 16-17 | CONFERENZA: “Il Coraggio: un incontro dedicato a tutti coloro che sono sul punto di svoltare”. Sul filo del rasoio…ormai da troppi anni. Dedicato a coloro che vogliono cambiare ma il confronto con le proprie paure è troppo insistente, le convinzioni che paiono pesi insostenibili e il coraggio un miraggio ormai non considerabile come possibile realtà. Relatore: Igor Bragato.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 17-17:30 | Dimostrazione di Tai Chi Chuan accompagnata dal tamburo di Mauro Giulianini Thamaak, con Chiara Lavezzari – ITCCA Italia.                                                                                                             Guarda il video dell’esibizione 2013
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 17-17:45 | “Incontro sui cristalli”, con Miranda Ferrari.
Stand Scuola Superiore di Naturopatia e Floriterapia – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 17-18 | PRATICA DI GRUPPO: “BIODANZA PER BAMBINI E ADOLESCENTI”, a cura di LA VITA AL CENTRO A.S.D.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 17-18 | CONFERENZA E PRATICA: Meditazione “il Viaggio Immobile”, con Alberto Roti – A.S.Y.E.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 17:30-19:00 | “Musica per la gioia” – concerto interattivo di musica indiana – Sahaj Group – Ass.ne Sahaja Yoga
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 17:30-19 | “IL PRIMO RESPIRO”: visione del documentario e riflessione sulla consapevolezza nell’affrontare il meraviglioso percorso di diventare genitori e di accudire il futuro nato, dalla gravidanza ai primi mesi dopo il parto.
AREA bamBInO – MODULO 8 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 18-19 | “START UP AZIENDALE: come avviare un’attivita’ o una professione di successo nel settore olistico”, prof.ssa Claudia De Rosa, Direttrice e CEO dell’Istituto Vis Vitalis e Dott.ssa Serena Bonino, Commercialista.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 18-19 | CONFERENZA: “BIODANZA E INTELLIGENZA AFFETTIVA”, a cura di LA VITA AL CENTRO A.S.D.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 18:30-19:30 | Aperitivo con pizze e focaccette di pasta madre e farine bio e torte salate in omaggio per i lettori.
Stand Funny Vegan – MODULO 8 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 19-20 | Workshop: Arti in Movimento: “Shiatsu – alla scoperta del nuovo contatto”, con Marina Bernardotti – Associazione Meridiana.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 19-20 | PRATICA DI GRUPPO COLLEGATA ALLA CONFERENZA: “BIODANZA: AFFETTIVITA’, IL GENIO DELLA SPECIE”, a cura di LA VITA AL CENTRO A.S.D.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 19-20 | THAI PA KAO MAA: QUELLA SCIARPA PER STAR BENE (portare con se’ una sciarpa), a cura di Shivago Thai Massage School Italia®
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

 

DOMENICA 13 APRILE 2014

ore 10-11 | PRATICA DI GRUPPO: “BIODANZA PER BAMBINI E ADOLESCENTI”, a cura di LA VITA AL CENTRO A.S.D.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 11:30-12:15 | “L’approccio nutrizionale in Naturopatia”, con la Dott.ssa Elena Moroni.
Stand Scuola Superiore di Naturopatia e Floriterapia – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 11-12 | CONFERENZA: “BIODANZA E EDUCAZIONE BIOCENTRICA “, a cura di LA VITA AL CENTRO A.S.D.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 11-12 | “Prenditi cura di te – Medicina quantica e meditazione yoga per il benessere completo” – conferenza con esperienza pratica – Dott. Anatoli Sestov –  Ass.ne Sahaja Yoga
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO    Scheda appuntamento

ore 11-12 | CONFERENZA: Presentazione di The Proxess™: L’esperienza definitiva, profonda e indimenticabile dove il cambiamento è l’unica possibilità. Igor Bragato presenterà questo straordinario evento che in anteprima verrà svolto a maggio in Italia. Relatore: Igor Bragato.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 11-12:30 | ACCUDIRE SECONDO NATURA, PANNOLINI LAVABILI E FASCE PORTABEBE’: breve incontro per spiegare l’importanza dell’utilizzo dei pannolini lavabili.
AREA bamBInO – MODULO 8 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 12-13 | “Stretching Zen, il libero fluire dell’energia nei meridiani”, condotto da Paola Baraldi – A.S.Y.E.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 12-13 | Conferenza “Piu mi conosco, piu ti amo: Come l’Enneagramma migliora la qualita delle nostre relazioni”, dott.ssa Maura Amelia Bonanno.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO    Scheda appuntamento

ore 12-13 | Conferenza: “Come la postura e l’alimentazione incidono sui dolori osteoarticolari”, relatore Dr. Mongiardini per Ouroboros Genova.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO       Scheda appuntamento

ore 13-14 | Pratica: “La saggezza nel corpo: Laboratorio di consapevolezza corporea”, dott.ssa Maura Amelia Bonanno.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO    Scheda appuntamento

ore 13-14 | PRATICA DI GRUPPO: “BIODANZA: CREATIVITÀ E LIBERTÀ ESISTENZIALE”, a cura di LA VITA AL CENTRO A.S.D.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 13-14 | Conferenza: “Pranic Healing… Arte e scienza di guarigione” – Relatore Luisa Bazzanella.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO

ore 14-15 | IL THAI MASSAGE FAI DA TE PER DORMIRE SOGNI D’ ORO, a cura di Shivago Thai Massage School Italia®
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 14-15 | “L’OPERATORE OLISTICO E DEL BENESSERE: INQUADRAMENTO PROFESSIONALE E POSSIBILITA’ DI IMPIEGO”, prof.ssa Claudia De Rosa, Direttrice e CEO dell’Istituto Vis Vitalis.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 15-16 | LIBERARE L’EMOZIONE ATTRAVESO IL SUONO RENDE LIBERI. Si parlerà della voce come suono primario di guarigione psicofisica e si eseguiranno esercizi esperienziali con il supporto di strumenti per comprendere l’importanza del proprio suono. respirazione sonora incontrare la propria vibrazione attraverso il suono, a cura di Mauro Giulianini Thamaak, Sciamano italiano.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO    Scheda appuntamento

ore 15-16 | Conferenza: “Le cose dell’amore”, a cura del Dott. Edo Tosi, Psicologo Psicoterapeuta Docente della Scuola Superiore di Naturopatia.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 15-16 | Kundalini Yoga, lo Yoga della consapevolezza: L’antica tradizione dello yoga, al servizio dell’umanità e della attuale necessità di autoguarigione ed autoelevazione, a cura di Sotantar S.K., formatore ed insegnante di Yoga per Il GIardino Blu.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO

ore 15-16 | BABY GYM: una pratica che permette alle mamme con figli piccoli (dai 0 ai 18 mesi) di praticare una attività psico-fisica in compagnia del proprio bambino/a, ma anche un momento di gioco e coccole per divertirsi insieme. A cura dell’ostetrica Alessandra Parisi.
AREA bamBInO – MODULO 8 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 16-16:45 | “Alimentazione naturale in gravidanza e durante i primi anni di vita” , con la Dott.ssa Federica Ghiorzo.
Stand Scuola Superiore di Naturopatia e Floriterapia – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 16-17 | CONFERENZA E PRATICA: Meditazione “Maschile e femminile, personale e impersonale nella pratica meditativa”, con Alberto Roti – A.S.Y.E.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 16-17 | Lezione di prova aperta a tutti e dimostrazione di Tai Chi Chuan – Qi Gong stile Yang Originale, con Chiara Lavezzari – ITCCA Italia.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 16-18 | ore 16-18 WORKSHOP: Il Risveglio della Forza: in questo workshop Igor Bragato accompagnerà i partecipanti verso nuovi stati dell’essere. Un breve ma straordinario e profondo viaggio alla ricerca della propria vera natura, dell’energia che abbiamo dissipato o solo dimenticato, del Sogno ormai trasformato dall’impossibilità e della fiducia nell’Universo così spesso considerata utopica e non compresa a fondo. Relatore: Igor Bragato.
Contributo di partecipazione:  € 14,00  –  Evento a numero chiuso – consigliata prenotazione   SCOPRI TUTTI I DETTAGLI
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO

ore 17-17:45 “Introduzione all’Iridologia”, con Dott.ssa Claire Thomas Gaggiotti.
Stand Scuola Superiore di Naturopatia e Floriterapia – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 17-18 | IN TAILANDIA SE CADI NON E’ IL PIEDE AD AVER SBAGLIATO…..ASCOLTIAMO IL NOSTRO CORPO!, a cura di Shivago Thai Massage School Italia®
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 17-18 | Esibizioni: si susseguiranno sul palco i tre seguenti operatori: Layali Sabah, insegnante di danza orientale, Maestro Paolo Serra, insegnante di Tai-chi e Qi-gong, Talita Bovone, insegnante di hatha yoga, per Ouroboros Genova.    Scheda appuntamento
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 17-18:30 | LA RELAZIONE CON IL BIMBO PRENATALE: l’educazione prenatale. A cura dell’ostetrica Alice Musico.
AREA bamBInO – MODULO 8 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 18-19 | BAGNO ARMONICO CON LE CAMPANE TIBETANE, a cura di Giuseppe Marino.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 18-19 | Workshop: “Ascolta e cura il tuo corpo”, con Valeria Castellazzi – Associazione Meridiana.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 18-19 | CONFERENZA: “BIODANZA E AZIONE SOCIALE”, a cura di LA VITA AL CENTRO A.S.D.
SALA CONFERENZE AUSTRO – MODULO 9 PRIMO PIANO    Scheda appuntamento

ore 19-20 | Pratica di Yoga della Risata – condotta da Eva Provedel, insegnante certificata della Dr. Kataria School of Laughter Yoga — Sessione di gruppo: risate e respirazione per coltivare la giocosità e lo spirito della gioia.
PALCO AREA GIARDINO ZEN – MODULO 7 PRIMO PIANO     Scheda appuntamento

ore 19-20 | WORKSHOP: Classi Di Esercizi Di Bioenergetica “Il Piacere di Arrendersi alla Propria Energia”, con Sandro Violante – Associazione Meridiana.
SALA CONFERENZE BORA – MODULO 9 PRIMO PIANO    

Riferimento da cure naturali.it

Nuovo incidente in una centrale nucleare in Ucraina, le autorità ridimensionano

Terracina Social Forum

Dal sito Internet http://www.e-gazette.it/sezione/elettricita/nuovo-incidente-centrale-nucleare-ucraina-autorita-ridimensionano

NUOVO INCIDENTE IN UNA CENTRALE NUCLEARE IN UCRAINA, LE AUTORITÀ RIDIMENSIONANO

Una fuga radioattiva è stata segnalata nell’impianto nucleare di Zaporizhia, nel sud-est dell’Ucraina, sul fiume Dnepr: secondo i media locali, citati da Russia Today, il livello di radiazioni sarebbe 16 volte superiore al limite consentito, anche se le autorità hanno ridimensionato l’incidente, sostenendo che in una scala da 0 a 7 l’incidente è in posizione 0.

Non è la prima volta che nella centrale si riscontrano problemi: uno degli ultimi è avvenuto il 28 novembre scorso, ma il fatto è stato reso pubblico sono cinque giorni dopo, quando il primo ministro ucraino Arsenij Jacenjuk lo ha rilevato nella sua prima sessione del nuovo gabinetto.

La centrale di Zaporizhia è stata costruita in epoca sovietica, nel 1981, è la prima per grandezza in Europa e la quinta al mondo, con una potenza di 6.000 MW; produce…

View original post 7 altre parole

Quello che ignoriamo

Cinzia Zedda Naturopata "Consultant"

LATTE e OSTEOPOROSI

(Massimo Principi, da Latte & Formaggio, rischi e alterative, Il Giornale per la prevenzione della salute, numero 3, settembre 1996)

Possiamo distinguere due tipi di osteoporosi: il primo tipo è causato da una scarsa assimilazione di calcio, il secondo da squilibri ormonali che tendono a depositare il calcio assunto col cibo nei tessuti molli anziché in quelli ossei. Questo secondo tipo di osteoporosi si definisce anche senile ed è la più diffusa. Insorge prevalentemente dopo i 50 anni ed è associata con la comparsa dell’artrosi. Nelle donne tende a comparire in concomitanza con la menopausa, con conseguente indebolimento delle ossa della colonna vertebrale e del bacino. Si è calcolato che l’osteoporosi colpisce circa 6 milioni di persone nei soli Stati Uniti ed è presente nel 65% delle donne che hanno più di 65 anni. Da quanto detto risulta evidente che questa malattia è in stretta relazione con…

View original post 467 altre parole

Evento benessere nella bella Roma

SANIT 2014

Salone  INTERNAZIONALE DELLA SALUTE

Dal 14/12 al 17/12/2014 dalle 9,00 alle 18,00

A Roma Piazza John Fitzgerald Kennedy, palazzo dei congressi.

Tel: 06-4817254

Web: http://www.sanit.org

 Programma

SANIT  2014 è un evento a ingresso free.

Punto di riferimento per gli operatori del settore  sanitario e di tutti coloro che hanno particolarmente a cuore argomenti che vergono nel settore.

I settori sono: Prevenzione, alimentazione e nutrizione, innovazione, benessere e cura.

Medicine naturali: differenze tra fitoterapia e omeopatia

Cinzia Zedda Naturopata "Consultant"

Medicina omeopatica e medicina fitoterapica.

La differenza fra la medicina omeopatica o la medicina fitoterapica rimane un mistero per molte persone che pensano di utilizzarla per il trattamento di varie patologie e disturbi ma invece non è sempre così.

Dunque un dubbio comune potrebbe essere: “come mi sto curando?”

Cerchiamo di chiarirci bene le idee e capire cos’è la medicina omeopatica e cos’è invece la fitoterapia.

Come dicevo, la maggior parte degli italiani non conosce ancora bene la differenza fra la medicina omeopatica e la fitoterapia. Alcuni credono ancora che sia la stessa cosa (complice l’intento commerciale di molti farmacisti e medici). Altri sanno bene che si tratta di due “medicine” differenti fra loro ma non hanno la minima idea di quali siano queste differenze. Altri ancora ne sono in parte a conoscenza ma le nozioni apprese appartengono a “concetti “vecchi e superati” ,condizionati in parte da “verità” e dalla…

View original post 814 altre parole

Meditare rende il cervello più grande

La meditazione è fondamentale per l’evoluzione interiore dell’uomo e per migliorare la qualità della vita su questa terra in attesa di…altro!

Pianetablunews provvisorio

Studi scientifici mostrano come la meditazione può cambiare la dimensione di aree importanti del cervello, migliorare la memoria e renderci più empatici, compassionevoli e capaci di affrontare lo stress.di Daniela Mascaro.www.fisicaquantistica.it 

Meditare rende il cervello più grandeOggi molti studi dimostrano che lo yoga e la meditazione sono molto efficaci nel ridurre lo stress, e i sintomi associati a depressione, ansia, dolore, insonnia, e nell’incrementare la capacità di concentrazione.

View original post 1.153 altre parole

Una bacca elimina il cancro. Pronto il farmaco sperimentale EBC-46

Pianetablunews provvisorio

Hylandia dockrilliiDall’Australia una scoperta scientifica, che alimenta nuove speranze nella lotta al cancro. Ambasciatore di questa possibile rivoluzione è una bacca che cresce solo nelle foreste pluviali dell’Australia. La nuova terapia per sconfiggere il cancro è stata scoperta dal Queensland Institute of Medical Research (QIMR).

View original post 251 altre parole

Il benessere nelle iridi

Da sempre lo studio dell’iride ha suscitato curiosità e interesse. Tracce di queste ricerche sono già apprezzabili nella medicina tibetana, egizia e nell’Antico Testamento. Vediamo ora perché gli occhi destano nel campo del benessere un ruolo importante.
L’iridologia è lo studio dell’iride e si fonda sulla interpretazione di segni e colori, forme che si manifestano sulla superficie dell’iride.

L’iridologia è lo studio della costituzione iridea che riflette lo stato di benessere di uno o più organi.

L’iridologia dunque è una scienza non riconosciuta che deve essere utilizzata non come strumento diagnostico (l’attuale legge non lo consente) ma come utile strumento di prevenzione e per conoscere quali organi del soggetto sottoposto a indagine siano più delicati o in squilibrio.Come già accennato, possiamo trovare documentazioni relative allo studio delle iridi nel passato.

Nell’iridologia moderna dobbiamo invece riconoscere grandi meriti a quelli che ne sono stati i pionieri: Peczely medico – omeopata ungherese, Dech che fece dell’iridologia lea prima ricerca clinica ospedaliera e molti altri.In Italia molti sono i meriti. Ne ricordiamo alcuni: Rizzi e la sua scuola di pensiero, Lo rito al quale dobbiamo lo studio del “cronorischio”leggibile all’interno della mappa iridea e dal quale ne prende il nome. Alberico Lanza ha infine portato l’iridologia in Italia di cui il figlio, il dott. Rudy Lanza ha fondato l’attuale rinomato istituto di naturopatia.

L’iridologia fonda le sue basi sulle quattro teorie che ne regolano i principi:
•Teoria Embrio/ genetica (aspetti genetici e costituzionali);

•Teoria topografica (consente di individuare e localizzare una precisa posizione degli organi nell’iride (mappa iridea);
•Teoria nervosa (collegamento di ventottomila terminazioni nervose che in ogni iride ricevono e inviano impulsi al sistema nervoso);
•Teoria umorale (Le tossine provenienti da organi malati e altre cause determinano sulla superficie iridea delle modificazioni e depositi di pigmenti o scolorimenti da acidi ingeriti attraverso i cibi).

Queste teorie concedono informazioni importanti che devono essere lette interpretando i segni e le caratteristiche del singolo soggetto.Un iride di un soggetto” sano” è priva di segni se non di quelli fisiologici dell’iride stessa.Ulteriori caratteristiche sono leggibili attraverso l’analisi delle macro e micro costituzioni e con l’analisi circolare della stessa fino a stringere il cerchio con informazioni sempre più personali e precise.

Le macro categorie ci indicano a quale costituzione apparteniamo e sono quelle che danno il caratteristico colore ai nostri occhi.

Gli occhi chiari e tutti quelli che vanno dalle tonalità del grigio all’azzurro e al blu sono chiamate fibrillari e detengono particolari caratteristiche che differiscono da quelle ematogene (tonalità scure del nocciola al marrone/nero). Esiste però una terza costituzione chiamata “mista”. Essa nasce da un’iride fibrillare verso una ematogena o viceversa. La sua colorazione sarà dunque verde/marrone con predominanza di una rispetto all’altra a seconda dell’influenza.Inutile dire che le iridi chiare appartengono geograficamente a paesi freddi mentre quelle scure sono tipiche mediterranee e dei paesi latini e africani. Le influenze e i vari spostamenti e incroci fra popolazioni appartenenti a etnie diverse hanno fatto sì che queste caratteristiche non abbiamo più esclusività geografica.

Tutt’oggi infatti troviamo iridi azzurre nei paesi del sud e iridi ematogene in soggetti nordici. Nella lettura e interpretazione dei segni iridei possiamo ricercare la causa di disturbi e fastidi che ci assillano e controllare e migliorare patologie in essere.L’iridologia appartiene a un mondo affascinante e ricco di informazioni. Ciò che possiamo “studiare” non si limita solo al benessere fisico ma è un aiuto concreto a comprendere anche dinamiche psicologiche-emozionali e caratteriali.Attraverso il “cronorischio Lo rito” è possibile ricercare traumi fisici e emotivi magari rimossi o non riconosciuti razionalmente.Queste informazioni sono utili al fine di valutare quali eventi abbiano avuto un peso rilevante tale da essere impressi nell’iride e che spesso sono causa di malessere e disagi.

Come già accennato nell’iride si rileva una mappatura precisa di collocazione degli organi dove è possibile analizzare possibili debolezze d’organo quindi non in squilibrio.Anche la lettura della sclera (sclerologia) e della pulilla (pupilloscopia) ci vengono incontro rafforzando le teorie già citate e donandoci altre informazioni aggiuntive preziose.

Quali sono le informazioni che si possono rilevare?

Se parliamo di organi e dunque il nostro interesse è la ricerca di un’eventuale squilibrio fisico la ricerca ingloba tutto il corpo e gli organi annessi.

La mappatura stessa consente di visionare nel dettaglio ogni singolo organo. Lo stomaco e l’intestino sono spesso gli organi più deboli dove si ripongono somatizzazioni e squilibri dovuti a maltrattamenti alimentari. Il fegato e i reni, il sistema endocrino, tanto per citare degli esempi sono oggetto frequente di studio come anche la predominanza di acidi assunti con l’alimentazione. Le pigmentazioni hanno un ruolo di rilievo non solo nell’interpretazione di squilibri fisici ma hanno un forte riscontro emozionale.

Gli acidi e dunque le relative pigmentazioni prese in considerazione in iridologia sono generalmente tre (ma non le uniche).Prendiamo come esempio l’acido urico (sfumature bianche – gialle. Tali variazioni dipendono dal tipo di iride ) è indice di un ‘eccesso di questo acido introdotto dall’alimentazione. Ergo si procederà con la programmazione di un piano alimentare che preveda la sostituzione/moderazione di tali cibi e un piano di disintossicazione. La stessa colorazione bianca collocata in parti differenti ha però molti altri significati (reattività organica, facilità alle infiammazioni, sistema linfatico in sovracarico ecc.).

Eventuali macchie, specie se numerose possono indicare problematiche legate alla difficoltà del soggetto a gestire i propri pensieri.

Prevenzione

La prevenzione è un’azione responsabile nei confronti di noi stessi.Attraverso una consapevole pianificazione della nostra salute è possibile “invecchiare serenamente” sfruttando al massimo le potenzialità individuali che sono quelle che ci permettono di avere un corpo giovane ed elastico e una mente lucida nel tempo.Il ruolo principale dunque dell’iridologia deve essere questo.

di Cinzia Zedda
tratto da http://www.cure-naturali.it