Per gli amanti del the

PARLIAMO DI… TÈ!Parliamo di... Tè!

Te Rerde, Rooibois, Bancha, Bianco, Nero, di Ceylon, Inglese, Indiano, in foglie o in filtro, invecchiato o profumato ed aromatizzato: sono decine e decine le varietà di tè che si trovano in commercio, alcune più pregiate altre meno conosciute: vediamo quali.

Insieme al caffè è indubbiamente la bevanda più conosciuta al mondo. Non esiste dispensa in cucina priva di questa bevanda versatile e accogliente. Bevuto caldo o freddo, si adatta perfettamente ad ogni stagione, assaporato nel modo classico, con una fettina di limone o all’inglese con un goccio di latte è un corroborante per l’anima ed il corpo. Esistono molte varietà di te, alcune dalle proprietà e virtù benefiche per la nostra salute e ci soffermeremo su queste. Il rituale del te delle cinque può diventare in questo modo un momento non solo di relax e di ospitalità ma anche di benessere a tutti gli effetti, una coccola, un gesto consapevole racchiuso in una tazza fumante e profumata.

Il tè rooibos ha una colorazione rosso porpora ed un gusto ricco e inconfondibile, naturalmente privo di caffeina si può sorseggiare tranquillamente come una tisana dalle mile virtù, fra cui quelle antiossidanti e distensive.

Il tè Bancha è un te che personalmente amo moltissimo, ricco di minerali e privo naturalmete di teina, può essere bevuto anche la sera, a dispetto di altri the, e per via della sua ricchezza di minerali è un toccasana per l’organismo e per le ossa, ha un effetto sgonfiante e diuretico.

Unico accorgimento è quello di non lasciarlo troppo in infusione, deve rimanere assolutamente yin.

Il tè verde è una varietà di te ormai noto,il suo colore tipico tendete al verde acqua e dal guso paglierino possiede proprietà antiossidanti e anticolesterolo che lo portano ad essere benevolente in alto alle classifiche come uno dei te più bevuti.

Ritroviamo in esso anche proprietà antifame e diuretiche.

Per la sua ricchezza di caffeina contenuta è sconsigliato a che ne è particolarmente sensibile o comunque il suo utilizzo nella prima parte della giornata è preferibile.

Il tè Nero ha un gusto forte e deciso ha un impatto un pò strong sull’organismo.

Particolarmente ricco di teina non è il favorito degli “animi” più delicati, stimola infatti il sistema nervoso.

Per chi ha problemi di diabete può essere un valido aiuto per mantenere bassi i valori.

Il tè Bianco ha particolari proprietà antiossidanti e risulta essere la qualità di te meno lavorata ed anche più preziosa e costosa.

Per chi volesse dilettarsi nella creazione di te profumati, si possono facilmente aromatizzare con spezie e fiori.

Particolarmente apprezzato per il gusto e le virtù quello allo zenzero, o ai fiori di lavanda, ai petali di rosa, ed ancora al pepe, chiodi di garofano e cannella. Occorre semplicemente aggiungere e lasciare in infusione la nostra spezia preferita o lasciar macerare i petali di fiori opportunamente lavati. Prima di fare ciò accertatevi della non tossicità della pianta e dei frutti che andrete ad utilizzare.

Una chicca: il te veniva utilizzato anche dagli artisti per creare fondi a gradevole effetto acquarellato e attenzione a non macchiare i vostr abit poichè risulta piuttosto difficoltoso rimuoverne le macchie. Sappiate che il te una volta raffreddato, non può essere riscaldato nè tantomeno bollito, in quanto oltre a modificarne il gusto, risulterebbe tossico per l’organismo.

Buon tè a tutti!

http://www.cure-naturali.it/ Cinzia Zedda

Annunci

scrivi qui !

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...